Stampa l'articolo

Prevenzione dai rischi alluvionali, proroga al 28 febbraio del bando regionale
por fesr
 
 
Regione Liguria
La Regione Liguria ha prorogato i contributi per la riduzione del rischio da eventi alluvionali, approvando il secondo bando "Agevolazione a favore delle attività economiche per prevenzione da rischi alluvionali attraverso soluzioni tecnologiche (dispositivi e/o impianti)" nell'ambito dell'azione 3.1.1, Asse 3 - Competitività delle imprese, del Por Fesr Liguria 2014-2020.
 
Il bando promuove la dotazione da parte delle micro, piccole e medie imprese liguri di sistemi di auto protezione in caso di calamità alluvionali. Gli investimenti devono riguardare unità locali ubicate sul territorio ligure e devono essere completati entro sei mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione.
 
Le risorse assegnate al bando sono pari a 6,4 milioni e l'agevolazione, concessa in regime de minimis, consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del:
  • 50% dell'investimento ammissibile per i soggetti che non hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio competente a seguito di precedenti eventi atmosferici eccezionali
  • 60% dell'investimento ammissibile per i soggetti che hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio competente a seguito di precedenti eventi atmosferici eccezionali
  • 80% dell'investimento ammissibile per i soggetti che hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio competente a seguito di più eventi atmosferici eccezionali occorsi
L'investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore ad euro 2.500 e superiore a 40.000 euro.
 
Le domande di ammissione ad agevolazione devono essere redatte esclusivamente on line accedendo al sistema bandi online dal sito filse.it a decorrere dal 2 febbraio 2016 al 28 febbraio 2017, termine prorogato con deliberazione della giunta regionale il 20 dicembre scorso.
 
Al seguente link è possibile consultare e scaricare il bando e la relativa modulistica
 
In allegato una sintesi del bando elaborata da Confesercenti Liguria

Stampa l'articolo