San Benigno, Spigno: «Scempio compiuto, adesso il Comune dica quanti altri supermercati devono ancora aprire»
«Finite la discussione e il voto del Consiglio comunale per la pratica sul derby Coop-Esselunga del 23 febbraio, visto che delle aree di San Benigno non interessava a nessuno, e preso atto che gli unici veri sconfitti della partita saranno le aree portuali, la viabilità cittadina, la delegazione di Sampierdarena e il commercio di vicinato, adesso è venuto il momento di un’operazione trasparenza nei confronti della città», esordisce Massimiliano Spigno, presidente della Confesercenti provinciale di Genova.

«Il Comune dica chiaramente quanti altri supermercati devono aprire. Dica quante altre Esselunga, Coop, Basko, Carrefour o Conad servono ancora per la famosa “concorrenza”. Quanti altri supermercati sono necessari per il perseguimento dell’altrettanto fondamentale “interesse pubblico”? Quante altre varianti e aggiornamenti del Puc occorre portare in Consiglio comunale? - prosegue Spigno -. Diamo la possibilità ai commercianti di sapere ora se si troveranno di fianco un’ennesima grande struttura di vendita, o una media. A Sestri, in via Merani? Nell’area ex Miralanza, in Valpolcevera? Nell’ex Guglielmetti? All’Hennebique? A Nervi? Oppure in Fiera? Bastano o dobbiamo arrivare a dieci per fare cifra tonda?».

«Credo - conclude Spigno - che le risposte siano un atto dovuto alle persone che qui vivono e lavorano, hanno impiegato capitali, stanno indebitandosi per restare aperti, stanno pensando al loro futuro».
 
Rassegna stampa:

Novità giuridiche finanziarie
Lo stabilisce la legge di bilancio pubblicata in Gazzetta ufficiale lo scorso 29 dicembre. Ogni datore di lavoro dovrà dunque corrispondere la retribuzione solo ed esclusivamente con un bonifico su conto corrente, con strumenti di pagamento elettronico, tramite assegno oppure in contanti, ma solo presso sportello bancario o postale.
Il lavoratore avente diritto alla corresponsione della Naspi può richiedere la liquidazione anticipata a titolo di incentivo all'avvio di un'attività lavorativa autonoma, come stabilito dall'Inps in una circolare contenente precisazioni in merito alla compatibilità delle indennità di disoccupazione con alcune tipologie di attività lavorativa e di reddito.
Vengono introdotte regole più stringenti per l'utilizzo in compensazione dei crediti tributari prevedendo, in generale, una riduzione a 5mila euro della soglia al di sopra della quale è obbligatoria l'apposizione del visto di conformità nonché l'obbligo di utilizzo dei servizi telematici dell'Agenzia delle entrate per le compensazioni di qualunque importo.
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie