Progetto LessGlass, positivo il bilancio della sperimentazione
Matteo ZeddaOltre 2.500 bicchieri di plastica in meno a settimana - duemila solo nei weekend - risparmiati all’ambiente nei primi quindici giorni di sperimentazione attiva nel centro storico genovese.

È questo il risultato più importante del progetto LessGlass he ha avviato l’utilizzo di tremila bicchieri di plastica riciclabile distribuiti in dodici locali aderenti all’iniziativa presentata lo scorso mese dall’assessore al commercio e turismo Paola Bordilli e dall’assessore all’ambiente Matteo Campora.

Sta quindi crescendo sotto i migliori auspici il progetto che mira a portare la green economy nel cuore della movida genovese riducendo la quantità di rifiuti non biodegradabili e inquinanti per una maggiore sostenibilità ambientale e vantaggi in termini di vivibilità e decoro urbano. Secondo le stime iniziali, distribuendo settimanalmente 500 bicchieri usa e getta si potrà infatti ottenere una riduzione annuale dell’80 per cento di bicchieri circolanti.

Ideato da Marina Porotto, Enrico Moizo e Francesco Brignola, il sistema per sostituire completamente nei bar, pub e locali di Genova i bicchieri usa e getta con altri riutilizzabili e lavabili smaltibili nella raccolta differenziata, ha avuto un’accoglienza molto positiva anche dai clienti. Oltre cinquecento di questi, in gran parte turisti, anziché restituirli in cambio dell’euro lasciato in cauzione al momento dell’ordine, hanno infatti preferito tenerseli come souvenir della loro vacanza. Le cauzioni rimaste agli esercenti vengono versate all’associazione LessGlass che le dovrà reimpiegare in attività o eventi a beneficio della riduzione dei rifiuti.

Oltre che ad avere un obiettivo ambientale, i tremila bicchieri riciclabili distribuiti in questa prima fase di sperimentazione sono anche strumento di promozione turistica. Alla prima serie realizzata dall'architetto Valentina Lombardo con il logo Genova More Than This seguirà quella curata dall'illustratrice genovese Elise De Gauche intitolata "Genova con stile", nella quale protagonisti saranno i disegni di personaggi celebri come Andy Warhol o Chanel in visita nei quartieri di Genova.

«Dopo due settimane dall’inizio di questo test siamo veramente soddisfatti – dichiara Matteo Zedda (foto), vicepresidente di Fiepet Confesercenti Genova e presidente del Civ Sarzano e Sant’Agostino – Abbiamo riscontrato ottimi risultati sotto tutti i punti di vista e anche a livello organizzativo il lavoro è fluido ed efficace. Speriamo che questa iniziativa si diffonda presto in tutti i locali della città. Non abbiamo riscontrato alcun problema nemmeno da parte della clientela».

Novità giuridiche finanziarie
Lo stabilisce la legge di bilancio pubblicata in Gazzetta ufficiale lo scorso 29 dicembre. Ogni datore di lavoro dovrà dunque corrispondere la retribuzione solo ed esclusivamente con un bonifico su conto corrente, con strumenti di pagamento elettronico, tramite assegno oppure in contanti, ma solo presso sportello bancario o postale.
Il lavoratore avente diritto alla corresponsione della Naspi può richiedere la liquidazione anticipata a titolo di incentivo all'avvio di un'attività lavorativa autonoma, come stabilito dall'Inps in una circolare contenente precisazioni in merito alla compatibilità delle indennità di disoccupazione con alcune tipologie di attività lavorativa e di reddito.
Vengono introdotte regole più stringenti per l'utilizzo in compensazione dei crediti tributari prevedendo, in generale, una riduzione a 5mila euro della soglia al di sopra della quale è obbligatoria l'apposizione del visto di conformità nonché l'obbligo di utilizzo dei servizi telematici dell'Agenzia delle entrate per le compensazioni di qualunque importo.
Lavoro e contrattualistica
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Previsti incrementi salariali di 26 euro per i dipendenti dei panifici artigianali e di 27 euro per quelli a indirizzo produttivo industriale; una rivisitazione del contratto di apprendistato, nuovi limiti all'utilizzo del tempo determinato, l'introduzione del "lavoratore di primo impiego" e del "regime di reimpiego".
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie