Esenzione Irap per le imprese liguri nate nel 2016 che ne facciano richiesta entro marzo
IrapHanno diritto all’esenzione dall’Irap per cinque anni tutte le imprese nate in Liguria dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016 e, per richiederla, c’è tempo fino al 31 marzo 2017.
 
«Un  diritto che va esercitato - spiega Maurizio Caviglia, segretario generale della Camera di Commercio di Genova - per questo, insieme alla Regione e alle associazioni di categoria, chiediamo alle imprese e ai commercialisti che le assistono di presentare la domanda di autocertificazione di avvio dell’attività per ottenere lo sgravio fiscale per i primi cinque anni».
 
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria dedicato alle nuove attività che ha una prospettiva di più ampio respiro: rivitalizzare il tessuto produttivo ligure, composto per la maggior parte da micro, piccole e medie imprese,  per  migliorare la loro capacità di investimento e sostenere i  loro progetti di crescita futura.
 
Richiedere l’esenzione dall’Irap è facile ed è possibile farlo direttamente online seguendo questi quattro passi:
  1. andare sul sito www.impresainliguria.it e cliccare sul box dedicato all’esenzione Irap;
  2. verificare di essere in possesso dei requisiti per presentare la domanda di esenzione e controllare il codice Ateco 2007 per classificare la propria attività economica;
  3. scaricare i modelli di "dichiarazione sostitutiva" e di "autocertificazione per la dichiarazione di inizio attività" (modello 1 e modello 2);
  4. inviare i moduli, compilati in tutte le loro parti, entro il 31 marzo 2017, esclusivamente a mezzo posta certificata Pec a: protocollo @ pec.regione.liguria.it.

Novità giuridiche finanziarie
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Lo scorso 31 ottobre è apparsa sulla Gazzetta ufficiale la legge istitutiva del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione, contenente le deleghe al governo in materia di ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria. Ufficializzate anche le date per il rinnovo delle concessioni dei chioschi
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie