La Spezia, i gestori dei locali di Via Sapri si autogestiscono e autofinanziano per lavorare in sicurezza

Una serie di provvedimenti immediati e calibrati per garantire la massima sicurezza sanitaria possibile nei confronti dei clienti e della popolazione e, al contempo, poter lavorare almeno entro i limiti imposti dal Dpcm attualmente in vigore. È così che cinque pubblici esercizi di Via Sapri, nel cuore del centro storico di La Spezia, hanno scelto di agire dallo scorso week end, fornendo una risposta immediata alle criticità che iniziavano a emergere nel rapporto con i residenti.

Alcuni di questi, infatti, avevano manifestato nel corso dei fine settimana scorsi preoccupazione per la presenza di gruppi di giovani nella via in cui oggi sono operativi ben cinque locali. Il presidente provinciale di Confesercenti, Alessandro Ravecca, appena venuto a conoscenza della questione nel corso di un incontro con la Prefettura spezzina ha chiesto agli uffici di riunire i gestori delle attività per cercare una soluzione. I titolari, in gran parte affiliati all'associazione di categoria di Via del Prione, hanno elaborato un programma di interventi che è stato presentato al prefetto Maria Luisa Inverisini, al questore Silvia Burdese e all'assessore alla Sicurezza Filippo Ivani, riscontrando peraltro l'apprezzamento delle istituzioni.

Il piano di intervento, autogestito e autofinanziato, elaborato dai gestori di Karma, Nomad, Tropic, Bama e Olandese volante insieme a Confesercenti prevede:
  • l'adozione e l'applicazione di protocolli anticontagio nelle singole attività;
  • la realizzazione di una campagna di incentivazione alla prenotazione dei tavoli da parte della clientela;
  • l'introduzione dell'obbligo di pagamento delle consumazioni direttamente ai tavoli, allo scopo di evitare via vai e assembramenti all'interno dei locali;
  • il reclutamento di due steward presso una agenzia specializzata che presteranno servizio nella via nei pomeriggi del venerdì e del sabato, anche oltre la chiusura dei locali (si valuterà se sarà necessario il loro impiego anche in altre giornate): gli steward saranno posizionati uno all'ingresso da Via del Prione e uno dal lato di Corso Cavour per ricordare e raccomandare a tutti gli avventori il rispetto delle norme anticontagio con l'invito rivolto alla clientela dei locali a non sostare nelle immediate vicinanze dell'entrata né lungo la via;
  • l'esposizione di cartelli, all'ingresso e al centro della strada, con raccomandazioni sulle norme di comportamento.
Confesercenti e gli operatori assicurano piena collaborazione con l'amministrazione comunale e le forze dell'ordine, pronti a ricevere contributi e suggerimenti in merito alla gesione dell'intera operazione.

Novità giuridiche finanziarie
Lo stabilisce la legge di bilancio pubblicata in Gazzetta ufficiale lo scorso 29 dicembre. Ogni datore di lavoro dovrà dunque corrispondere la retribuzione solo ed esclusivamente con un bonifico su conto corrente, con strumenti di pagamento elettronico, tramite assegno oppure in contanti, ma solo presso sportello bancario o postale.
Il lavoratore avente diritto alla corresponsione della Naspi può richiedere la liquidazione anticipata a titolo di incentivo all'avvio di un'attività lavorativa autonoma, come stabilito dall'Inps in una circolare contenente precisazioni in merito alla compatibilità delle indennità di disoccupazione con alcune tipologie di attività lavorativa e di reddito.
Vengono introdotte regole più stringenti per l'utilizzo in compensazione dei crediti tributari prevedendo, in generale, una riduzione a 5mila euro della soglia al di sopra della quale è obbligatoria l'apposizione del visto di conformità nonché l'obbligo di utilizzo dei servizi telematici dell'Agenzia delle entrate per le compensazioni di qualunque importo.
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie