Ripartono i mercati del Tigullio, il ringraziamento di Anva Confesercenti a tutti gli amministratori

Con le riaperture, tra il 29 e il 30 maggio, di Chiavari e Sestri Levante, tutti i mercati del Tigullio sono ufficialmente ripartiti dopo il lungo blocco imposto per l'emergenza Covid-19. «Stiamo finalmente ritornando alla normalità. Ringraziamo tutte le amministrazioni per aver dimostrato una sensibilità enorme verso la categoria e permesso la ripartenza non appena è stato possibile, al di là del maggior tempo richiesto per quei mercati le cui aree necessitavano di interventi strutturali per adeguarli alle nuove disposizioni», commenta Daniele Mignacca, coordinatore Anva Confesercenti Tigullio.

«Tutti i sindaci - prosegue Mignacca - hanno dato dimostrazione di voler far svolgere i propri mercati, consci del loro valore economico e sociale. Pur nella difficoltà, sia economica che, soprattutto, logistica, i Comuni della Città metropolitana hanno lavorato in sinergia con le associazioni di categoria e gli operatori. Mettendo a disposizione le migliori aree disponibili in ciascuno paese, ovunque si è scongiurato il rischio del decentramento: Chiavari ha così predisposto un mercato completamente nuovo, Rapallo ha optato per il lungomare, Sestri Levante e Lavagna per nuove aree adiacenti ai mercati in essere; Recco, Camogli, Santa Margherita Ligure, Zoagli, San Salvatore di Cogorno e Riva Trigoso, infine, hanno potuto applicare le norme previste senza modificare le aree già occupate».

«L'elenco degli amministratori da ringraziare, dai sindaci agli assessori fino agli impiegati delle direzioni e al personale di polizia municipale, quindi, sarebbe davvero lungo. Valga dunque un rigraziamento generale a tutti, con l'augurio che il rapporto di collaborazione instauratosi tra tutte le parti possa perdurare ed essere preso da esempio da altri territori in Liguria e in tutto il paese, perché - rivendica il coordinatore Anva - è merito anche del buon lavoro sindacale avero contribuito alla creazione di un'"isola felice", in cui tutti lavorano in armonia per il bene del territorio».
 
Marco Gaviglio

Novità giuridiche finanziarie
Lo stabilisce la legge di bilancio pubblicata in Gazzetta ufficiale lo scorso 29 dicembre. Ogni datore di lavoro dovrà dunque corrispondere la retribuzione solo ed esclusivamente con un bonifico su conto corrente, con strumenti di pagamento elettronico, tramite assegno oppure in contanti, ma solo presso sportello bancario o postale.
Il lavoratore avente diritto alla corresponsione della Naspi può richiedere la liquidazione anticipata a titolo di incentivo all'avvio di un'attività lavorativa autonoma, come stabilito dall'Inps in una circolare contenente precisazioni in merito alla compatibilità delle indennità di disoccupazione con alcune tipologie di attività lavorativa e di reddito.
Vengono introdotte regole più stringenti per l'utilizzo in compensazione dei crediti tributari prevedendo, in generale, una riduzione a 5mila euro della soglia al di sopra della quale è obbligatoria l'apposizione del visto di conformità nonché l'obbligo di utilizzo dei servizi telematici dell'Agenzia delle entrate per le compensazioni di qualunque importo.
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie