La Spezia, Mercato piazza Cavour: gli operatori commerciali si confrontano con il Comune

Rete Imprese Italia La Spezia ha incontrato gli assessori della Spezia Lorenzo Brogi e Luca Piaggi e il consulente del Comune della Spezia Allegretti per un primo ufficiale confronto nel merito delle ipotesi progettuali riguardanti gli interventi sul mercato di Piazza Cavour.
 
La delegazione di Rete Imprese Italia La Spezia, composta da operatori commerciali che lavorano nel mercato, hanno voluto sottolineare che considerano una preziosa opportunità lo stanziamento di risorse a beneficio della realizzazione di opere per il mercato di piazza Cavour.
 
"Occorre che il finanziamento, - hanno detto i rappresentanti di Rete Imprese - di importo significativo ma non tale da ipotizzare una radicale ristrutturazione del mercato, venga utilizzato nel modo migliore allo scopo di soddisfare le esigenze delle imprese commerciali che vi operano e dei cittadini che lo frequentano. Inoltre occorre intensificare il confronto fra l’amministrazione comunale, gli operatori e le associazioni di categoria, escluse dal percorso partecipato ideato dal Comune. I punti di vista e le necessità delle imprese del mercato devono avere il peso che loro spetta anche in virtù del fatto che trattasi di soggetti titolari di regolari concessioni di posteggi per l’esercizio dell’attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche".
 
Per quanto riguarda gli interventi sulla struttura la delegazione di Rete Imprese La Spezia ha sottolineato che  "dovrebbero essere tutti ispirati alla necessità di garantire il mantenimento ed il miglioramento del carattere unitario della forma mercato. A questo proposito, dovrebbero essere escluse azioni che potrebbero accentuare la separazione fra i quattro blocchi di stalli quali, ad esempio, chiusure perimetrali degli stessi. Eventuali opere di chiusura del perimetro esterno del mercato  dovrebbero essere di carattere mobile. Potrebbe essere utile realizzare una copertura di corso Cavour fra le due parti della piazza. Le modalità di esecuzione dei lavori ed i tempi del cantiere ricoprono, anch’essi, una notevole importanza. A questo proposito si chiedono tempi di esecuzione certi e brevi".
 
Si è poi parlato dei costi: "Gli ambulanti del mercato, al pari degli altri operatori del commercio su aree pubbliche, vivono un momento di grande incertezza in riferimento all’applicazione delle nuove norme sul rinnovo delle concessioni di suolo pubblico (Direttiva Bolkestein). In una fase come questa, assume ulteriore importanza l’aspetto dei costi che essi dovranno sostenere per continuare a lavorare in un mercato rinnovato o trasformato. Oltre al canone per l’occupazione del suolo pubblico, sarà necessario fare chiarezza sulle locazioni di eventuali box fissi, sugli investimenti necessari per poterli eventualmente attrezzare, sui costi delle utenze e dei servizi accessori".
 
Infine il discorso sulle aree di sosta: "Risulta fondamentale affrontare il nodo delle aree di sosta per le autovetture della clientela che frequenta il mercato. In attesa di soluzioni per incrementare il numero dei parcheggi che arriveranno, forse, in tempi molto lontani, si propone di riservare ai clienti del mercato le strade perimetrali alla struttura già destinate a parcheggio a pagamento. L’accesso a queste aree, durante le operazioni di mercato, dovrebbe essere gestito con sistemi innovativi (sbarra e ticket d’ingresso) da mettere a punto con i tecnici dell’amministrazione comunale".
 
Al termine dell’incontro Giovanni Allegretti, consulente dell’amministrazione comunale, ha dichiarato la propria soddisfazione, superiore alle sue aspettative, per la quantità e la qualità delle indicazioni fornite dalla delegazione di Rete Imprese. 
 
 
 
(foto Città Della Spezia)

Novità giuridiche finanziarie
Lo stabilisce la legge di bilancio pubblicata in Gazzetta ufficiale lo scorso 29 dicembre. Ogni datore di lavoro dovrà dunque corrispondere la retribuzione solo ed esclusivamente con un bonifico su conto corrente, con strumenti di pagamento elettronico, tramite assegno oppure in contanti, ma solo presso sportello bancario o postale.
Il lavoratore avente diritto alla corresponsione della Naspi può richiedere la liquidazione anticipata a titolo di incentivo all'avvio di un'attività lavorativa autonoma, come stabilito dall'Inps in una circolare contenente precisazioni in merito alla compatibilità delle indennità di disoccupazione con alcune tipologie di attività lavorativa e di reddito.
Vengono introdotte regole più stringenti per l'utilizzo in compensazione dei crediti tributari prevedendo, in generale, una riduzione a 5mila euro della soglia al di sopra della quale è obbligatoria l'apposizione del visto di conformità nonché l'obbligo di utilizzo dei servizi telematici dell'Agenzia delle entrate per le compensazioni di qualunque importo.
Rapporti con il fisco e previdenza
Uniformato il trattamento tra titolari di reddito di impresa e titolari di reddito di lavoro autonomo. Un altro decreto in dirittura d'arrivo, inoltre, stabilisce la proroga al 31 ottobre del termine per la presentazione del modello 770 e delle dichiarazioni su redditi e Irap.
L'Agenzia delle Entrate ha precisato che anche per i lavori avviati nell'anno in corso sarà possibile usufruire dell'agevolazione, applicabile all'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici nuovi per un tetto di spesa di 10mila euro per appartamento.
Agenzia delle Entrate e Ministero dello Sviluppo economico specificano per quali categorie di beni scattino la proroga del super ammortamento e l'introduzione dell'iper ammortamento, una maggiorazione del 150% del costo di acquisizione di determinati beni ai fini della deduzione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria.
Lavoro e contrattualistica
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
L'accordo offre alle aziende aderenti a Confesercenti e all'Ente bilaterale di poter usufruire dei regimi agevolati previsti. Per maggiori informazioni e assistenza negli adempimenti necessari, si rimanda ai referenti Federico Bozzo (tel. 010-2485111) e Cristina D'Arienzo (tel. 010-2485113).
Previsti incrementi salariali di 26 euro per i dipendenti dei panifici artigianali e di 27 euro per quelli a indirizzo produttivo industriale; una rivisitazione del contratto di apprendistato, nuovi limiti all'utilizzo del tempo determinato, l'introduzione del "lavoratore di primo impiego" e del "regime di reimpiego".
Sviluppo e creazione d'impresa
Il servizio, offerto da Invitalia, mette a disposizione 50 milioni di euro sotto forma di prestiti a tasso zero a favore della nuova imprenditorialità rivolta ai giovani under 35 e alle donne. Gli uffici di Confesercenti sono a disposizione delle imprese per assistenza nella compilazione della domanda.
Di seguito un estratto dalle banche dati della rete Enterprise Europe Network relative alla ricerca di partner per progetti di ricerca e innovazione finanziabili dal programma Horizon 2020, nonchè alle richieste di collaborazioni tecnologiche e commerciali inerenti diversi settori di attività.
Lo strumento consiste in un fondo rotativo nazionale per finanziare iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità agli under-30 iscritti a Garanziagiovani, attraverso credito agevolato: erogherà prestiti a tasso zero per importi da 5mila a 50mila euro. Domande a partire da metà gennaio.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie