Green pass al banco, Simone: «Norma al limite dell'inapplicabilità»

«L'introduzione del green pass anche per le consumazioni al banco è una norma al limite dell'inapplicabilità - mette in guardia Alessandro Simone, presidente di Fiepet Confesercenti Genova -. Comprendiamo che il senso di questa misura è aiutare le attività a rimanere aperte, ma farla rispettare con la stessa forza lavoro è impossibile.
 
«Fin dall'inizio della pandemia i pubblici esercizi si sono sempre trovati al centro di ogni decreto e di ogni disposizione, come se ne fossero i diretti responsabili. Oggi, alla luce delle ennesime ed ultime implementazioni ai protocolli anti-Covid, siamo chiamati a vigilare su contingentamento, distanziamento e utilizzo dei dispositivi di protezione dei nostri clienti, senza contare tutte le norme di sicurezza e igiene relative ai propri dipendenti che un'azienda normalmente deve osservare e che, a loro volta, sono state ulteriormente intensificate per fare fronte all'emergenza sanitaria».
 
«Ci sono locali che, nella sola giornata di Santo Stefano, hanno verificato qualcosa come cinquecento-seicento green pass: una procedura che, di per sé, costituisce un lavoro che va ad aggiungersi a quello di barista o ristoratore. Chiediamo dunque, con estrema urgenza, l'intervento delle istituzioni per sgravare dalla responsabilità del controllo, almeno per il banco, i pubblici esercizi, sulla faslariga di quanto già previsto per il trasporto pubblico. Non ci risulta, infatti, che l'autista debba fermare la corsa per il controllo».
 
Marco Gaviglio
 
Rassegna stampa:

Novità giuridiche finanziarie
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Lo scorso 31 ottobre è apparsa sulla Gazzetta ufficiale la legge istitutiva del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione, contenente le deleghe al governo in materia di ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria. Ufficializzate anche le date per il rinnovo delle concessioni dei chioschi
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie