Confesercenti Tigullio attiva servizio di consulenza per le Botteghe Storiche

Confesercenti Tigullio attiva un nuovo servizio di assistenza per le imprese del territorio interessate a diventare botteghe storiche o locali di tradizione. Per essere ancora più vicini alle imprese, tanto nella ricerca della documentazione storica, quanto nella formulazione stessa della domanda, l'associazione mette a disposizione il numero di telefono 3475670323 per ricevere tutte le informazioni necessarie: il progetto è curato dalla dottoressa Roberta Mazza e supervisionato dal coordinatore di Confesercenti Tigullio, Enrico Castagnone.

«Da anni Confesercenti Tigullio è impegnata nella rivalutazione delle botteghe storiche dei vari comprensori, a cominciare - sottolinea Castagnone - da Sestri Levante dove già quattro anni fa, proprio su nostra iniziativa e con il successivo coinvolgimento delle altre associazioni, siamo giunti ad un accordo col Ministero dei Beni culturali che ha reso possibile l'istituzione del Registro e la consegna degli attestati alle prime attività meritevoli del riconoscimento di bottega storica o di locale di tradizione».

«Ed è proprio di questi giorni - prosegue il coordinatore di Confesercenti - il battesimo di un analogo progetto a Chiavari, ancora in collaborazione con il Ministero, mentre altri Comuni come Camogli, Lavagna e Portofino stanno manifestando interesse per l'iniziativa. L'unica amministrazione da noi interpellata a non avere ancora dato un riscontro è quella di Rapallo, dove sempre Confesercenti, qualche anno fa, fu promotrice della Denominazione comunale di origine, la Deco, che in alcuni casi potrebbe appunto andare a braccetto con i criteri di storicità e tradizione alla base del Registro delle botteghe».

«Il nostro impegno nella partita delle botteghe storiche è dettato dalla volontà di valorizzare al massimo le potenzialità e le eccellenze del territorio, salvaguardando il futuro di molte piccole e preziose attività commerciali e ottenendo, al tempo stesso, un valore aggiunto sul piano della promozione turistica», conclude Castagnone.

Marco Gaviglio

Rassegna stampa:


Novità giuridiche finanziarie
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Lo scorso 31 ottobre è apparsa sulla Gazzetta ufficiale la legge istitutiva del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione, contenente le deleghe al governo in materia di ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria. Ufficializzate anche le date per il rinnovo delle concessioni dei chioschi
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie