«Bene impegno della Regione a trovare una data condivisa sui saldi e a una misura di sostegno per la categoria»

Una cabina di regia interregionale per una data di inizio dei saldi estivi condivisa. È quella che potrebbe vedere presto la luce, dopo che il consiglio regionale ha approvato un ordine del giorno presentato dalla lista "Cambiamo con Toti" che, recependo la proposta pervenuta dai negozi di abbigliamento, impegna la giunta a valutare di concordare le date di partenza del periodo di saldi estivi con le Regioni confinanti, in modo da evitare penalizzazioni per il commercio ligure.

Nel documento si chiede, inoltre, alla giunta di riconoscere alla categoria un beneficio o ristoro alle attività che nel 2020 hanno registrato un calo del fatturato dal 20%, di sollecitare una ricontrattazione dei tassi d’interesse per i finanziamenti stipulati nel primo lockdown, la proroga delle moratorie sui mutui stipulati anche negli anni antecedenti in scadenza al 30 giugno e misure di sostegno economico per questo settore.

«Non posiamo che accogliere positivamente questo impegno e ringraziare tutti i consiglieri che lo hanno votato, dimostrando di avere compreso le legittime richieste di un settore, quello dell'abbigliamento, tra i più importanti per la tenuta del tessuto economico delle nostre città e, al tempo stesso, tra i più colpiti dai ripetuti lockodwn - commenta Francesca Recine, vicepresidente nazionale Fismo e genovese -. L'auspicio è che quanto varato ieri dal consiglio regionale possa trovare presto attuazione, e che questa sia anche l'occasione per tornare a ragionare su una data di inizio più in linea con la stessa natura di quelli che, essendo nati come saldi di fine stagione, non ha senso inizino già ai primi di luglio e di gennaio».
 
Marco Gaviglio
 
Rassegna stampa:

Novità giuridiche finanziarie
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Lo scorso 31 ottobre è apparsa sulla Gazzetta ufficiale la legge istitutiva del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione, contenente le deleghe al governo in materia di ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria. Ufficializzate anche le date per il rinnovo delle concessioni dei chioschi
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie