Confesercenti Genova, Massimiliano Spigno confermato presidente all'unanimità

L’assemblea elettiva di lunedì 5 luglio, svoltasi per metà on line e per metà presso la sede di via Balbi a Genova, ha confermato all’unanimità anche per i prossimi quattro anni Massimiliano Spigno presidente della Confesercenti provinciale di Genova: 51 anni, sposato con Barbara e padre di Lucrezia, è titolare del bar-gelateria Chicco di via Oberdan con sedi a Nervi e al Mog nel Mercato Orientale e, da febbraio, fa parte della giunta della Camera di Commercio di Genova. Quattro anni fa aveva raccolto il testimone da Patrizia De Luise, attuale presidente nazionale di Confesercenti.

Rinnovati anche i 52 componenti della Presidenza e i collegi dei Revisori e dei Garanti, tra novità e conferme. L’organigramma per il nuovo mandato andrà a completarsi con la nomina della giunta e del nuovo direttore proprio con la prima convocazione della nuova Presidenza provinciale, il prossimo 20 luglio.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco Marco Bucci e dell’assessore al commercio e all’artigianato Paola Bordilli, il presidente Spigno ha aperto l'assemblea con una relazione dell'attività svolta negli ultimi quattro anni, tra rinnovamento dell’associazione e dei suoi servizi, da un lato, ed il lavoro per sostenere il sistema economico locale in seguito alla tragedia del Morandi e alla pandemia.

Tra i tanti argomenti trattati, si è inoltre parlato di grande distribuzione, dei risultati raggiunti su Tari e bando nuove aperture per il Centro Storico e di progetti di sviluppo in corso e in partenza, ma anche di interventi, a tutti i livelli, per il sostegno dei consumi essenziali alla ripresa del commercio e dei flussi turistici internazionali e, quindi, di vaccinazioni, green pass e simili.

«In un momento pur così difficile - ha concluso Spigno - quest'anno ricorre il cinquantesimo anniversario della fondazione di Confesercenti e possiamo guardare con rinnovato impegno e voglia di fare ai prossimi cinquant'anni, grazie alla fiducia e al sostegno che le imprese ci hanno dato fin dall'inizio, ormai mezzo secolo fa».
 
Marco Gaviglio
 
Rassegna stampa:

Novità giuridiche finanziarie
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Lo scorso 31 ottobre è apparsa sulla Gazzetta ufficiale la legge istitutiva del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione, contenente le deleghe al governo in materia di ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria. Ufficializzate anche le date per il rinnovo delle concessioni dei chioschi
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie