Informativa su obbligo di pubblicità in materia di erogazioni pubbliche ed aiuti di Stato

Richiamiamo la vostra attenzione sugli adempimenti obbligatori derivanti dalle disposizioni dell’art. 1 cc. 125-129 della L. n. 124/2017 per Enti non commerciali ed Imprese che redigono il bilancio in forma abbreviata o che comunque non sono tenuti alla redazione della Nota Integrativa al bilancio (e soggetti giuridici simili), i quali hanno appunto l’obbligo della pubblicazione delle informazioni relative all’erogazione, da parte di Pubbliche amministrazioni o Soggetti giuridici alle stesse ascrivibili, di sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti superiori ad € 10.000 (limite da intendersi in senso cumulativo – ossia come totale dei vantaggi pubblici ricevuti e non come importo della singola erogazione) e non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitori.

Si ricorda a tal proposito che entro il 30 giugno di ogni anno, con riferimento all’anno precedente, i soggetti beneficiari, potranno adempiere agli obblighi di legge anche mediante pubblicazione delle suddette informazioni su propri siti internet o, in mancanza del suddetto, sul portale digitale delle Associazione di categoria di cui si è soci (il portale Confesercenti Liguria è a disposizione per gli associati).

Per gli inadempienti è prevista una sanzione pari all’1% dell’importo ricevuto (minimo Euro 2.000) più l’adempimento dell’obbligo di pubblicazione. Inoltre decorsi 90 giorni dalla contestazione, in carenza di regolarizzazione, oltre al suddetto pagamento si dovrà procedere alla restituzione integrale del beneficio (n.b. relativamente alle erogazioni del solo anno 2020 il regime sanzionatorio è stato prorogato al 31.12.2021, ex art 11 sexiesdecies DL 22 aprile 2021 convertito ex L. 87/2021).

INFORMAZIONI DA PUBBLICARE
I dati oggetto di pubblicazione sono i seguenti:
a) denominazione e P.IVA/C.F del soggetto ricevente;
b) denominazione del soggetto erogante;
c) somma incassata (per ogni singolo rapporto giuridico);d) data di incasso;
e) breve descrizione della causale dell’attribuzione.
Per le imprese che hanno ricevuto aiuti di Stato e aiuti de Minimis, soggetti all’obbligo di pubblicazione nel “Registro nazionale degli aiuti di Stato” di cui all’articolo 52 L. 234/2012 e ss.mm., è invece sufficiente indicare sul sito l’esistenza di tali aiuti, senza il bisogno di fornire informazioni dettagliate

EROGAZIONI PER CUI È PREVISTA LA PUBBLICAZIONE
Gli obblighi di informativa riguardano gli importi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e dai soggetti di natura pubblica tra i quali, ai sensi dell’art. 1 D. Lgs. 80/1998: Istituti e scuole di ogni ordine e grado e istituzioni educative, Aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, Regioni, Province, Comuni, Comunità montane e loro consorzi e associazioni, Istituzioni universitarie, Camere di Commercio, e loro associazioni, Enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, Enti pubblici economici e ordini professionali, nonché soggetti di cui all’art. 2-bis D. Lgs. 33/2013, quali Associazioni, fondazioni ed enti di diritto privato comunque denominati, anche privi di personalità giuridica, con bilancio superiore a 500.000,00 euro, la cui attività sia finanziata in modo maggioritario per almeno due esercizi finanziari consecutivi nell’ultimo triennio da Pubbliche Amministrazioni e in cui la totalità dei titolari o dei componenti dell’organo di amministrazione o di indirizzo sia designata da Pubbliche Amministrazioni.

I CONTRIBUTI STATALI PER IL COVID-19 DEVONO ESSERE PUBBLICATI?
I contributi statali COVID a fondo perduto quali ad es. Contributo a fondo perduto ex art. 25 del D.L. n. 34/2020; Contributo per gli “Intermediari e Professionisti del turismo” ex art. 182 del D.L. n. 34/2020; Contributo “Centri storici” ex art. 59 del D.L. n 104/2020; Ristori ex art. 1 del D.L. n. 137/2020; Sostegni ex art. 1 del D.L. n. 41/2021 sono esclusi dall’obbligo di pubblicazione.
Per quanto riguarda invece i contributi comunali e regionali per COVID, permanendo dubbi interpretativi, riteniamo prudenzialmente sia opportuno pubblicarli.

Compila la tabella raccolta dati che trovi a questo link

 

Novità giuridiche finanziarie
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Lo scorso 31 ottobre è apparsa sulla Gazzetta ufficiale la legge istitutiva del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione, contenente le deleghe al governo in materia di ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria. Ufficializzate anche le date per il rinnovo delle concessioni dei chioschi
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie