Prolungamento Aurelia Bis a Sanremo, Alessi: «Opera interessante per i commercianti»

"Risulta strategico il completamento del tratto di ponente dell'Aurelia bis. Le infrastrutture sono un evidente fattore di crescita dell'economia di un territorio. Pensare ad un futuro senza una adeguata dotazione infrastrutturale vorrebbe dire ampliare quell'isolamento che troppo spesso le imprese e i cittadini lamentano".
 
Così inizia la lettera che l'assessorato allo Sviluppo Economico del Comune di Sanremo vuole inviare al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. Una lettera firmata da tutte le associazioni di categoria del territorio, anche da Confesercenti.
 
«Il prolungamento dell'Aurelia Bis è molto interessante per noi commercianti. - afferma Mimmo Alessi, presidente Confesercenti Area Sanremo - In questo momento nel centro di Sanremo si formano molte code e traffico, con questa infrastruttura si potrebbe by-passare il centro abitato, creando quattro uscite per  raggiungerlo comunque velocemente» .
 
Il prolungamento dell'Aurelia Bis consentirebbe di realizzare un collegamento veloce tra Sanremo e Taggia, oltre che essere, come si legge nella lettera, "un asse di collegamento veloce tra il centro di Sanremo e la stazione di Taggia attraverso un percorso di circa 10 km, di cui 5,2 di competenza di Autofiori. Il 68% dei flussi automobilistici della nostra provincia utilizza l’itinerario costiero determinato da: A10, Aurelia ed Aurelia Bis. Attualmente l’asse viario dell’Aurelia Bis risulta sotto utilizzato rispetto alla sue potenzialità, in quanto incompiuto nel tratto finale a ponente del centro di Sanremo. Risulta, quindi, necessario ed imprescindibile il completamento del tratto stradale, in modo da rendere l’opera collegabile fino ai confini occidentali di Sanremo”.
 
«Con la lettera che abbiamo firmato - spiega Alessi - chiediamo al presidente Toti un incontro per poter trovare assieme una soluzione in modo da completare quest'opera» . 

Novità giuridiche finanziarie
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Lo scorso 31 ottobre è apparsa sulla Gazzetta ufficiale la legge istitutiva del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione, contenente le deleghe al governo in materia di ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria. Ufficializzate anche le date per il rinnovo delle concessioni dei chioschi
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie