Savona, nuova sede del mercato dal 9 luglio. Rossi (Anva): «Liberiamo mille posti auto»

mercato di Savona in piazza del Popolo«Lo spostamento del mercato di Savona non mangia 370 posteggi auto, anzi: ne liberiamo mille». È perentorio Giulio Rossi, presidente di Anva Confesercenti Liguria, davanti ad un articolo pubblicato da un quotidiano nei giorni scorsi.
 
«Sembra di voler creare per forza malumori - prosegue Rossi - quando invece stiamo lavorando con il Comune di Savona per fare in modo che tutto sia a posto prima dello spostamento. Anzi, ringrazio l'assessore al commercio Maria Zunato per aver coordinato al meglio lo spostamento che avverrà in tempi brevi».
 
Il mercato di Savona vede più di duecento banchi che oggi occupano una grossa metratura di piazza del Popolo, dal 9 luglio il trasferimento in via Guido Bono, via Montenotte e nei giardini di piazza del Popolo
 
«Con questo spostamento abbiamo colto l'occasione per riordinare il mercato: - dice ancora il presidente Anva Liguria Rossi - chi ha più licenze ne tiene una e l'altra la lascia al Comune, che in parte le cancella e in parte le concede nuovamente. Alcuni operatori hanno accorpato due posteggi in uno solo, cedendo il 20% della metratura totale.
 
«Il trasferimento porta grossi benefici: prima di tutto piazza del Popolo il lunedì tornerà ad avere i suoi 1200 posti auto liberi, e il mercato sarà più in centro città. Inoltre inseriremo nuove regole, come quella di abolire i generatori di corrente, troppo rumorosi per essere usati nelle strade, ognuno dovrà tenere il proprio furgone all'interno della piazzola destinata, senza occupare altri spazi, e lasciando il posto per gli ingressi ai portoni e ai cortili.
 
«Ogni via occupata dal mercato sarà ben percorribile dai mezzi di soccorso e la cittadinanza sarà ben avvisata, al fine di evitare incresciose rimozioni auto e moto. Stiamo anche cercando di metterci d'accordo con il Comune per l'orario di chiusura del mercato, insomma stiamo facendo molto, la stampa locale ha pubblicato quello che gli serviva per vendere il giornale, senza pensare che certe frasi ci mettono solo in contrasto con la cittadinanza». 

Novità giuridiche finanziarie
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Lo scorso 31 ottobre è apparsa sulla Gazzetta ufficiale la legge istitutiva del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione, contenente le deleghe al governo in materia di ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria. Ufficializzate anche le date per il rinnovo delle concessioni dei chioschi
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie