Por Fesr 2014-2020, la Regione Liguria riapre il bando per l'innovazione

por fesr
 
La Regione Liguria ha riaperto l'azione 1.1.3 del Por Fesr 2014-2020 con una dotazione di 10 milioni di euro, per il 50% a fondo perduto. Il bando è rivolto alle imprese di ogni dimensione che, in forma singola o associata, realizzino iniziative finalizzate all’introduzione di prodotti, processi o servizi nuovi o migliorati dal punto di vista tecnologico, produttivo e organizzativo.

«Il precedente bando aperto sulla stessa misura - spiega l’assessore allo sviluppo economico Edoardo Rixi - aveva registrato, nelle due finestre di apertura, 20 domande, pari a 40 imprese, con una previsione di investimenti da oltre 21 milioni di euro. Pertanto con questa riapertura pensiamo di poter dare la possibilità ad altre imprese del territorio di fare investimenti sull’innovazione e sulla dotazione tecnologica».

Il 60% dei fondi sono destinati alle micro, piccole, medie e grandi imprese, di cui il 30% specificatamente alle micro e piccole. La presentazione delle domande, attraverso il sistema Bandi online di Filse, sarà possibile dal 6 al 16 febbraio 2017, mentre già dal 23 gennaio sarà disponibile la procedura informatica in modalità off line.

Sempre nell'ambito del Por Fesr, è stata approvata, inoltre, la proroga dell'azione azione 3.1.1 destinata alla dotazione da parte delle aziende di sistemi di autoprotezione, dispositivi di prevenzione e mitigazione dei danni in caso di calamità alluvionali. «Visti gli ultimi eventi metereologici che hanno colpito la Liguria lo scorso 24 novembre – aggiunge l’assessore Rixi – abbiamo deciso per la proroga per consentire alle aziende di fare investimenti per mettere in sicurezza le proprie attività».

Infine è stato aperto, con una dotazione finanziaria di 5 milioni di euro, anche l'obiettivo specifico 4.1 a sostegno dell’efficientamento energetico, gestione intelligente dell’energia e utilizzo dell’energia rinnovabile nelle infrastrutture e negli edifici pubblici.

Novità giuridiche finanziarie
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Lo scorso 31 ottobre è apparsa sulla Gazzetta ufficiale la legge istitutiva del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione, contenente le deleghe al governo in materia di ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria. Ufficializzate anche le date per il rinnovo delle concessioni dei chioschi
Lavoro e contrattualistica
La misura rientra nell'ambito dell'accordo collettivo territoriale sottoscritto lo scorso 10 dicembre da Confesercenti, che estende a tutte le aziende associate della Città metropolitana di Genova la possibilità di applicare le deroghe ed esclusioni per le assunzioni a tempo determinato già previste per le aziende stagionali.
Mercato del Lavoro - Cassa integrazione - Detassazione - Apprendistato - Conciliazione - Attività Rlst
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie