Patrizia De Luise è la nuova presidente nazionale di Confesercenti
Patrizia De LuiseL’assemblea di Confesercenti ha eletto all’unanimità Patrizia De Luise nuova presidente nazionale dell’associazione. De Luise, imprenditrice attiva da oltre trent'anni nel commercio settore moda a Genova, è la prima donna a ricoprire la carica di presidente nazionale di un’associazione di piccole e medie imprese dal dopoguerra ad oggi. Succede nel suo incarico al toscano Massimo Vivoli.  
 
Nata nel 1954 a Genova, sposata, madre di due figli, Patrizia De Luise arriva alla presidenza nazionale dopo una lunga storia in Confesercenti: dal 1989 è membro di presidenza e giunta a Genova, incarico che ricopre fino al 1998 quando viene eletta presidente della confederazione provinciale. In questa veste ha svolto un ruolo fondamentale nel sostegno delle pmi genovesi colpite dalle tragiche alluvioni del 2011 e del 2014, che l’associazione ha sostenuto garantendo la liquidità necessaria per far fronte alle spese della ricostruzione con uno stanziamento di 6 milioni di euro in finanziamenti a tasso zero.
 
Tra le prime imprenditrici italiani a scorgere le potenzialità dell’affiliazione commerciale, dal 2002 al 2016 De Luise è stata anche presidente di Federfranchising Confesercenti, che sotto la sua guida è diventata tra le più grandi e rappresentative federazioni del settore. Dal 2009 assume invece la presidenza del Coordinamento nazionale dell'imprenditoria femminile di Confesercenti, rafforzando l’impegno associativo per l’ottenimento di migliori politiche di conciliazione, di servizi di welfare e della questione chiave della facilitazione dell’accesso al credito delle imprese femminili. Risultato raggiunto nel 2014 con la costituzione di una sezione speciale del Fondo centrale di garanzia dello Stato dedicata all’imprenditoria femminile.
 
«Sono onorata per la fiducia riposta in me dai miei colleghi. Non la tradirò, proseguendo con il massimo impegno nel percorso di valorizzazione delle nostre imprese avviato da chi mi ha preceduto -, dichiara De Luise. Questo è un incarico che mi inorgoglisce, e che affronto con la certezza di poter contare su una squadra preparata. Solo attraverso il gioco di squadra, infatti, possiamo dare risposte concrete al mondo che rappresentiamo. Un mondo che deve tornare al centro dell’agenda di politica economica del paese, perché se le nostre imprese vivono, vivono anche le nostre città ed il turismo». 
 
«Dobbiamo dire no alla politica che risolve tutto stangando attività e famiglie, e sostenere invece gli interventi che fanno crescere e che riconoscono la dignità ed il lavoro di tutti. Un obiettivo che possiamo raggiungere solo dando maggiore forza al ruolo dei corpi intermedi: non può essere solo la piazza o il web il luogo di confronto fra cittadini ed istituzioni. Noi rafforzeremo il nostro impegno su tutti i fronti, dai tavoli istituzionali ai territori, il cui lavoro in prima linea è la base da cui partire per costruire un’associazione ancora più forte ed inclusiva, aperta al dialogo ma sempre con la consapevolezza del rispetto dovuto al ruolo della rappresentanza».
 
«Siamo orgogliosi come liguri - commenta il nuovo Presidente Regionale Marco Benedetti - della elezione di Patrizia È sicuramente il riconoscimento, venuto da tutta Italia, delle sue capacità e dei suoi meriti personali, ma anche la valorizzazione di un grande lavoro di squadra, collegiale che Patrizia ha saputo costruire in Liguria, durante la sua presidenza.Lavoro corale che valorizza il contributo di tanti.Sicuramente un'eredità da preservare e un esempio che la nuova squadra ligure vorrà seguire».

Oltre al Presidente Benedetti la Liguria sarà rappresentata nella presidenza nazionale dai 4 presidenti provinciali Mimmo Alessi (Imperia), Giancarlo Cerisola (Savona), Alessandro Ravecca (La Spezia e Presidente Nazionale Federazione Italiana Franchising), Massimiliano Spigno (Genova) e dal nuovo direttore regionale Andrea Dameri.

   - Guarda le foto (numero foto presenti 11)
   - Barbieri: "Con De Luise Confesercenti è volano verso un nuovo clima per le imprese " - Castagnone: "De Luise presidente per noi liguri è una nota di merito"
Novità giuridiche finanziarie
Vengono introdotte regole più stringenti per l'utilizzo in compensazione dei crediti tributari prevedendo, in generale, una riduzione a 5mila euro della soglia al di sopra della quale è obbligatoria l'apposizione del visto di conformità nonché l'obbligo di utilizzo dei servizi telematici dell'Agenzia delle entrate per le compensazioni di qualunque importo.
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Rapporti con il fisco e previdenza
Uniformato il trattamento tra titolari di reddito di impresa e titolari di reddito di lavoro autonomo. Un altro decreto in dirittura d'arrivo, inoltre, stabilisce la proroga al 31 ottobre del termine per la presentazione del modello 770 e delle dichiarazioni su redditi e Irap.
L'Agenzia delle Entrate ha precisato che anche per i lavori avviati nell'anno in corso sarà possibile usufruire dell'agevolazione, applicabile all'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici nuovi per un tetto di spesa di 10mila euro per appartamento.
Agenzia delle Entrate e Ministero dello Sviluppo economico specificano per quali categorie di beni scattino la proroga del super ammortamento e l'introduzione dell'iper ammortamento, una maggiorazione del 150% del costo di acquisizione di determinati beni ai fini della deduzione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria.
Lavoro e contrattualistica
L'accordo offre alle aziende aderenti a Confesercenti e all'Ente bilaterale di poter usufruire dei regimi agevolati previsti. Per maggiori informazioni e assistenza negli adempimenti necessari, si rimanda ai referenti Federico Bozzo (tel. 010-2485111) e Cristina D'Arienzo (tel. 010-2485113).
Previsti incrementi salariali di 26 euro per i dipendenti dei panifici artigianali e di 27 euro per quelli a indirizzo produttivo industriale; una rivisitazione del contratto di apprendistato, nuovi limiti all'utilizzo del tempo determinato, l'introduzione del "lavoratore di primo impiego" e del "regime di reimpiego".
In base all'accordo territoriale sottoscritto, le imprese commerciali liguri associate a Confesercenti sono esonerate dall'obbligo di stipula di uno specifico accordo aziendale e dal relativo deposito al ministero del Lavoro. In sua vece sarà sufficiente comunicare per via telematica la conformità degli indicatori di misurazione del premio applicati.
Sviluppo e creazione d'impresa
Il servizio, offerto da Invitalia, mette a disposizione 50 milioni di euro sotto forma di prestiti a tasso zero a favore della nuova imprenditorialità rivolta ai giovani under 35 e alle donne. Gli uffici di Confesercenti sono a disposizione delle imprese per assistenza nella compilazione della domanda.
Di seguito un estratto dalle banche dati della rete Enterprise Europe Network relative alla ricerca di partner per progetti di ricerca e innovazione finanziabili dal programma Horizon 2020, nonchè alle richieste di collaborazioni tecnologiche e commerciali inerenti diversi settori di attività.
Lo strumento consiste in un fondo rotativo nazionale per finanziare iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità agli under-30 iscritti a Garanziagiovani, attraverso credito agevolato: erogherà prestiti a tasso zero per importi da 5mila a 50mila euro. Domande a partire da metà gennaio.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie