SAVE THE DATE - Mercoledì 29 Novembre, a Palazzo Ducale, gli Stati Generali dell Economia di Genova.    |    BENZINAI - Scarica il n. 23 del 14/11/2017 di Faib Informa, il notiziario di Faib Confesercenti    |    Competenze per i nuovi imprenditori - PARTECIPA AL SONDAGGIO    |    Il futuro è semplice, il futuro è... #ConConfesercenti (guarda il video)    |    

Benzinai, ieri l'assemblea dei gestori Eni delle province di Savona e Imperia

EniMercoledì 18 ottobre - alla presenza del presidente Faib Liguria Aldo Datteri, del direttore regionale Matteo Rezzoagli e del presidente di Faib Savona Marco Ferrero - si è svolta l'assemblea dei gestori a marchio Eni delle province di Savona e Imperia: una riunione molto partecipata, alla quale erano rappresentati quasi tutti gli impianti del territorio.
 
Diversi i temi sul tavolo, a cominciare dal progetto di un nuovo impianto Enercoop ad Albenga: «La linea di Fiba Confesercenti sarà la stessa tenuta per i casi analoghi di Bolzaneto, La Spezia, Sarzana e Carasco, e punta a coinvolgere tutti i proprietari degli impianti per concertare le azioni da intraprendere - afferma Matteo Rezzoagli -. Nella fattispecie, il sindacato attende di avere a disposizione le carte relative al progetto presentato da Talea al Comune di Albenga, in modo da valutare l'eventualità di un ricorso».
 
Al cento del dibattito, in questi mesi, c'è anche il rinnovo del contratto di concessione degli impianti Eni. Quella del cane a sei zampe è ormai l'unica grande compagnia petrolifera superstite in Italia, dal momento che gli altri grandi marchi, da Esso a Shell, sono già stati ceduti a privati o, nel caso di TotalErg, attualmente in fase di vendita. «Questo significa che il prossimo accordo con Eni costituirà, giocoforza, il modello di riferimento per ogni analoga intesa futura - riflette Rezzoagli - Faib Liguria è quindi impegnata come non mai a strappare un accordo il più possibile vantaggioso per i gestori a cominciare, naturalmente, da un riequilibrio dei margini che passi per un incremento di quelli esistenti. Invitiamo inoltre i singoli titolari di impianti Eni a non accettare orari di apertura diversi da quelli stabiliti dalla legge regionale, molto chiara a riguardo, al fine di fare fronte comune e non cedere alle pressioni della compagnia».
 
«In questa fase così delicata a livello generale - aggiunge ancora il direttore regionale - l'importanza dell'unità sindacale è vitale, e senza il supporto di Faib Confesercenti, ad oggi il sindacato più rappresentativo tanto a livello locale come su scala nazionale, difficilmente le questioni relative alle diverse gestioni troveranno una felice soluzione: il percorso é impegnatativo ma soltanto insieme, come già avvenuto per altre battaglie vinte, potremo portare a casa anche questa partita».
 
Infine, una questione che riguarda tutti i benzinai delle due province di Imperia e Savona, e non solo queli a marchio Eni: «Diversi colleghi hanno ricevuto dai rispettivi Comuni delle bollette Tari inesatte, nelle quali la tariffazione era conteggiata sull'intera superficie dell'impianto anziché sulla sola area occupata da pensilina, ufficio e magazzino. Faib Liguria interverrà presso le singole amministrazioni per risolvere il problema e ripristinare le dovute tariffe sui rifiuti», conclude Rezzoagli.
 
Marco Gaviglio
 
Leggi anche su:

Novità giuridiche finanziarie
Vengono introdotte regole più stringenti per l'utilizzo in compensazione dei crediti tributari prevedendo, in generale, una riduzione a 5mila euro della soglia al di sopra della quale è obbligatoria l'apposizione del visto di conformità nonché l'obbligo di utilizzo dei servizi telematici dell'Agenzia delle entrate per le compensazioni di qualunque importo.
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Rapporti con il fisco e previdenza
Uniformato il trattamento tra titolari di reddito di impresa e titolari di reddito di lavoro autonomo. Un altro decreto in dirittura d'arrivo, inoltre, stabilisce la proroga al 31 ottobre del termine per la presentazione del modello 770 e delle dichiarazioni su redditi e Irap.
L'Agenzia delle Entrate ha precisato che anche per i lavori avviati nell'anno in corso sarà possibile usufruire dell'agevolazione, applicabile all'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici nuovi per un tetto di spesa di 10mila euro per appartamento.
Agenzia delle Entrate e Ministero dello Sviluppo economico specificano per quali categorie di beni scattino la proroga del super ammortamento e l'introduzione dell'iper ammortamento, una maggiorazione del 150% del costo di acquisizione di determinati beni ai fini della deduzione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria.
Lavoro e contrattualistica
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
L'accordo offre alle aziende aderenti a Confesercenti e all'Ente bilaterale di poter usufruire dei regimi agevolati previsti. Per maggiori informazioni e assistenza negli adempimenti necessari, si rimanda ai referenti Federico Bozzo (tel. 010-2485111) e Cristina D'Arienzo (tel. 010-2485113).
Previsti incrementi salariali di 26 euro per i dipendenti dei panifici artigianali e di 27 euro per quelli a indirizzo produttivo industriale; una rivisitazione del contratto di apprendistato, nuovi limiti all'utilizzo del tempo determinato, l'introduzione del "lavoratore di primo impiego" e del "regime di reimpiego".
Sviluppo e creazione d'impresa
Il servizio, offerto da Invitalia, mette a disposizione 50 milioni di euro sotto forma di prestiti a tasso zero a favore della nuova imprenditorialità rivolta ai giovani under 35 e alle donne. Gli uffici di Confesercenti sono a disposizione delle imprese per assistenza nella compilazione della domanda.
Di seguito un estratto dalle banche dati della rete Enterprise Europe Network relative alla ricerca di partner per progetti di ricerca e innovazione finanziabili dal programma Horizon 2020, nonchè alle richieste di collaborazioni tecnologiche e commerciali inerenti diversi settori di attività.
Lo strumento consiste in un fondo rotativo nazionale per finanziare iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità agli under-30 iscritti a Garanziagiovani, attraverso credito agevolato: erogherà prestiti a tasso zero per importi da 5mila a 50mila euro. Domande a partire da metà gennaio.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie