Savona, lo spostamento del mercato slitta ancora. Anva: «Malcontento nella categoria»

Slitta ancora lo spostamento del mercato del lunedì a Savona. Già da qualche tempo si parlava del trasferimento dei banchi da piazza del Popolo alle vie del centro cittadino. Ma il neo assessore al Commercio savonese Maria Zunato vuole studiare il progetto e capire se questo spostamento è da fare oppure no. 
 
«Dopo tutta la situazione che si era venuta a creare nei mesi passati eravamo sicuri che non ci fossero più impedimenti per il trasferimento. - commenta Giulio Rossi, presidente Anva Confesercenti Savona - Nel frattempo, però, è subentrato il nuovo assessore al Commercio, che ritiene possano esserci problemi alla sicurezza e alla viabilità. Tutto già analizzato e considerato, ad oggi non spostare il mercato crea malcontento nella categoria».
 
Il percorso per arrivare al trasferimento del mercato da piazza del Popolo a via Paleocapa e altre vie limitrofe ha seguito l'iter regolare: sono stati scelti i posteggi all'interno delle vie messe a disposizione dall'amministrazione comunale, e quasi quaranta operatori hanno fatto richiesta di accorpamento delle licenze per aumentare la propria dimensione di vendita. Nel frattempo era stato presentato un ricorso al Tar da parte di un operatore che dall'amministrazione era stato inserito nel settore fiori e invece voleva essere inserito nel settore merce varia. 
 
«Il ricorso è stato fatto con richiesta di sospensiva immediata del provvedimento, quindi dello spostamento, - spiega Rossi - ma lo stesso giorno in cui il Tar ha riaperto, il 6 agosto, l'operatore ha deciso di ritirare la richiesta di sospensiva. A questo punto non c'è più nessun impedimento allo spostamento del mercato».
 
Il cambio di assessorato, però, frena ancora una volta: lo spostamento avverrà il prossimo anno a causa di problemi di sicurezza e viabilità.
 
«Ci sono mille problemi a spostare un mercato grande come quello di Savona, sicuramente, - commenta il presidente Anva Savona - ma erano tutte cose su cui l'amministrazione aveva già riflettuto. Il malcontento è per tre ragioni principali: l'area del centro è migliore, perché in centro; gli operatori che avevano accorpato le licenze con grande sforzo economico, in vista proprio dello spostamento, inoltre ci sono stati anche nuovi acquisti di licenze proprio per il trasferimento in centro. Infine, la ragione fondamentale per cui tutti vogliono spostarsi: l'amministrazione comunale non poteva eseguire il bando della direttiva Bolkestein sull'area del parcheggio di piazza del Popolo perché è un'area privata. La Bolkestein su area privata non si può fare, di conseguenza si era tutti d'accordo di spostare il mercato su un'area pubblica e fare lì la Bolkestein. Proprio in questi giorni abbiamo richiesto un appuntamento con l'assessore Zunato, in modo da poter parlare a voce di questi problemi, sperando di poter trovare al più presto una soluzione».

Novità giuridiche finanziarie
Vengono introdotte regole più stringenti per l'utilizzo in compensazione dei crediti tributari prevedendo, in generale, una riduzione a 5mila euro della soglia al di sopra della quale è obbligatoria l'apposizione del visto di conformità nonché l'obbligo di utilizzo dei servizi telematici dell'Agenzia delle entrate per le compensazioni di qualunque importo.
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Rapporti con il fisco e previdenza
Uniformato il trattamento tra titolari di reddito di impresa e titolari di reddito di lavoro autonomo. Un altro decreto in dirittura d'arrivo, inoltre, stabilisce la proroga al 31 ottobre del termine per la presentazione del modello 770 e delle dichiarazioni su redditi e Irap.
L'Agenzia delle Entrate ha precisato che anche per i lavori avviati nell'anno in corso sarà possibile usufruire dell'agevolazione, applicabile all'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici nuovi per un tetto di spesa di 10mila euro per appartamento.
Agenzia delle Entrate e Ministero dello Sviluppo economico specificano per quali categorie di beni scattino la proroga del super ammortamento e l'introduzione dell'iper ammortamento, una maggiorazione del 150% del costo di acquisizione di determinati beni ai fini della deduzione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria.
Lavoro e contrattualistica
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
L'accordo offre alle aziende aderenti a Confesercenti e all'Ente bilaterale di poter usufruire dei regimi agevolati previsti. Per maggiori informazioni e assistenza negli adempimenti necessari, si rimanda ai referenti Federico Bozzo (tel. 010-2485111) e Cristina D'Arienzo (tel. 010-2485113).
Previsti incrementi salariali di 26 euro per i dipendenti dei panifici artigianali e di 27 euro per quelli a indirizzo produttivo industriale; una rivisitazione del contratto di apprendistato, nuovi limiti all'utilizzo del tempo determinato, l'introduzione del "lavoratore di primo impiego" e del "regime di reimpiego".
Sviluppo e creazione d'impresa
Il servizio, offerto da Invitalia, mette a disposizione 50 milioni di euro sotto forma di prestiti a tasso zero a favore della nuova imprenditorialità rivolta ai giovani under 35 e alle donne. Gli uffici di Confesercenti sono a disposizione delle imprese per assistenza nella compilazione della domanda.
Di seguito un estratto dalle banche dati della rete Enterprise Europe Network relative alla ricerca di partner per progetti di ricerca e innovazione finanziabili dal programma Horizon 2020, nonchè alle richieste di collaborazioni tecnologiche e commerciali inerenti diversi settori di attività.
Lo strumento consiste in un fondo rotativo nazionale per finanziare iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità agli under-30 iscritti a Garanziagiovani, attraverso credito agevolato: erogherà prestiti a tasso zero per importi da 5mila a 50mila euro. Domande a partire da metà gennaio.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie