La Spezia, Ravecca: «Nel nuovo Puc stop all'apertura di grandi centri commerciali»

Alla Spezia, dopo la soddisfazione per i grandi numeri sul turismo nell'estate appena passata (leggi la notizia qui), si dà uno sguardo al commercio. Nonostante la crisi degli ultimi anni La Spezia è sopravvissuta bene grazie proprio al commercio fisso.
 
«Abbiamo iniziato a rapportarci con la nuova amministrazione comunale - spiega Rita Mazzi, direttore Confesercenti della Spezia - e possiamo essere abbastanza soddisfatti. Il costo dei posteggi verrà abbassato in modo da agevolare chi accompagna i ragazzi a scuola, mentre è nell'aria la ristrutturazione del mercato coperto e delle aree limitrofe».
 
Si cerca, anche, di lavorare tutelando le piccole attività commerciali, come ricorda Alessandro Ravecca, presidente Confesercenti della Spezia: «Sta prendendo corpo il nuovo Piano Urbanistico Comunale spezzino, e noi chiediamo con forza che siano bloccate le aperture di grandi centri commerciali per dare più respiro possibile alle realtà commerciali».
 
Le interviste complete al presidente Ravecca e al direttore Mazzi nei video qui sotto. 


   - La Spezia, Mazzi: "Abbastanza soddisfatti di questa nuova amministrazione comunale" - La Spezia, Ravecca: "Chiediamo siano bloccate le aperture di grandi centri commerciali"
Novità giuridiche finanziarie
Vengono introdotte regole più stringenti per l'utilizzo in compensazione dei crediti tributari prevedendo, in generale, una riduzione a 5mila euro della soglia al di sopra della quale è obbligatoria l'apposizione del visto di conformità nonché l'obbligo di utilizzo dei servizi telematici dell'Agenzia delle entrate per le compensazioni di qualunque importo.
L’azzeramento dell’Irap è un intervento della Regione Liguria per rivitalizzare il tessuto produttivo e migliorare le capacità di investimento delle pmi. Per esercitare questo diritto, le imprese in possesso dei requisiti necessari dovranno fare domanda entro il 31 marzo prossimo.
Abolizione di Equitalia, con conseguente rottamazione delle cartelle; soppressione del tax day del 16 giugno con ridistribuzione delle scadenze fiscali; sostituzione degli studi di settore con quelli che vengono definiti indici di affidabilità fiscale; misure per il rientro dei capitali. Sono solo alcune delle tante novità per i contribuenti.
Rapporti con il fisco e previdenza
Uniformato il trattamento tra titolari di reddito di impresa e titolari di reddito di lavoro autonomo. Un altro decreto in dirittura d'arrivo, inoltre, stabilisce la proroga al 31 ottobre del termine per la presentazione del modello 770 e delle dichiarazioni su redditi e Irap.
L'Agenzia delle Entrate ha precisato che anche per i lavori avviati nell'anno in corso sarà possibile usufruire dell'agevolazione, applicabile all'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici nuovi per un tetto di spesa di 10mila euro per appartamento.
Agenzia delle Entrate e Ministero dello Sviluppo economico specificano per quali categorie di beni scattino la proroga del super ammortamento e l'introduzione dell'iper ammortamento, una maggiorazione del 150% del costo di acquisizione di determinati beni ai fini della deduzione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria.
Lavoro e contrattualistica
L'intesa sottoscritta lo scorso 7 settembre con Cgil, Cisl e Uil riguarda la rappresentanza ed il modello contrattuale e servirà da cornice ai futuri rinnovi dei contratti relativi a Servizi e Turismo. Il commento del presidente di Confesercenti Liguria Marco Benedetti e dei rappresentanti sindacali.
L'accordo offre alle aziende aderenti a Confesercenti e all'Ente bilaterale di poter usufruire dei regimi agevolati previsti. Per maggiori informazioni e assistenza negli adempimenti necessari, si rimanda ai referenti Federico Bozzo (tel. 010-2485111) e Cristina D'Arienzo (tel. 010-2485113).
Previsti incrementi salariali di 26 euro per i dipendenti dei panifici artigianali e di 27 euro per quelli a indirizzo produttivo industriale; una rivisitazione del contratto di apprendistato, nuovi limiti all'utilizzo del tempo determinato, l'introduzione del "lavoratore di primo impiego" e del "regime di reimpiego".
Sviluppo e creazione d'impresa
Il servizio, offerto da Invitalia, mette a disposizione 50 milioni di euro sotto forma di prestiti a tasso zero a favore della nuova imprenditorialità rivolta ai giovani under 35 e alle donne. Gli uffici di Confesercenti sono a disposizione delle imprese per assistenza nella compilazione della domanda.
Di seguito un estratto dalle banche dati della rete Enterprise Europe Network relative alla ricerca di partner per progetti di ricerca e innovazione finanziabili dal programma Horizon 2020, nonchè alle richieste di collaborazioni tecnologiche e commerciali inerenti diversi settori di attività.
Lo strumento consiste in un fondo rotativo nazionale per finanziare iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità agli under-30 iscritti a Garanziagiovani, attraverso credito agevolato: erogherà prestiti a tasso zero per importi da 5mila a 50mila euro. Domande a partire da metà gennaio.
Confesercenti Liguria - Codice Fiscale 95005740105 - Giornale On line - Copyright © Confesercenti Liguria All rights reserved - Credit  -  Informativa sui cookie